25

Ottobre
2021

corso

Sicurezza e qualità di alimenti carnei senza additivi: tecnologie, ingredienti, shelf life e packaging


SEDE DEL CONVEGNO → MEAT-TECH, FIERA MILANO RHO
INGRESSO GRATUITO


I consumatori sono molto attenti a una sana alimentazione che rispetti determinati requisiti e prediligono sempre più l'acquisto di prodotti "senza" additivi, soprattutto nel settore delle carni.
Grazie all'utilizzo di alcuni trattamenti fisici è possibile mantenere un elevato livello di sicurezza alimentare e una elevata qualità nutrizionale e organolettica evitando gli additivi nella ricettazione.
Durante il convegno sarà tracciato un overview su formulazione, sicurezza, shelf life e confezionamento di questi prodotti alimentari focalizzandosi su:

  • Ingegnerizzazione degli alimenti a base carne senza additivi
  • Tecnologie e packaging
  • Trattamenti sostitutivi a garanzia della stabilità
  • Shelf life e microbiologia predittiva
  • Certificazione degli alimenti "senza" secondo la UNI/PdR 57:2019

obiettivi

Obiettivo di questo incontro è di rispondere a domande chiave per R&S, Qualità e Produzione sulla formulazione di alimenti "E number free" nel settore carni.


format

Il convegno si svolgerà all'interno della manifestazione Meat-Tech nel polo fieristico di Fiera Milano Rho. L'ingresso è gratuito.

iscriviti al corso
rivolto a:

Produzione, Qualità, R&S delle aziende alimentari e della GD - Responsabili laboratori analisi - Consulenti - Produttori di ingredienti


interventi


25

Ottobre
2021


mattina


pomeriggio

La certificazione a fronte della Prassi UNI/PdR 57:2019: linee guida per alimenti senza additivi

Marco Omodei Salè
Innovation Manager presso CSQA Certificazioni

abstract

L'intervento ha l'obiettivo di descrivere il ruolo della certificazione volontaria a supporto del claim e l'iter di certificazione per le imprese intenzionate a certificare i prodotti a fronte della UNI/PdR 57:2019.

Impiego di trattamenti fisici sostitutivi all'uso di additivi in alimenti a base carne

Davide Barbanti
Professore Associato in Scienze e Tecnologie Alimentari - Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco - Università degli Studi di Parma

abstract

Parlare di alimenti a base carne, allo stato attuale significa fare riferimento a un numero elevato di formulazioni alimentari che possono essere stabilizzate attraverso trattamenti termici "convenzionali" quali la sterilizzazione o la pastorizzazione o anche mediante l'uso di tecniche più recenti quale ad esempio l'impiego di alte pressioni. Ma anche la refrigerazione o la surgelazione trovano applicazione in questa ampia categoria di prodotti in un "concetto tecnologico" più ampio, convenzionalmente riconosciuto come "mild technologies".
In questa logica, verranno presentati alcuni esempi di prodotti alimentari di moderna concezione, ad alto contenuto di servizio dove l'impiego di alcuni trattamenti fisici ha lo scopo primario di evitare l'uso di additivi pur mantenendo un elevato livello di sicurezza alimentare ed elevata qualità nutrizionale e organolettica.

I batteri buoni: una scelta sostenibile a supporto della sicurezza e competitività dei prodotti carnei clean label

Roberto Lusardi
Business Manager Meat & Prepared Food, Italy & Adriatic Chr. Hansen

Riduzione ed esclusione di additivi nei prodotti a base carne: come la microbiologia predittiva può favorire le scelte di processo

Erica Tirloni
Dipartimento di Scienze Veterinarie per la Salute, la Produzione Animale e la Sicurezza Alimentare "Carlo Cantoni" - Università degli Studi di Milano

abstract

La microbiologia predittiva è una sotto disciplina della microbiologia basata sullo sviluppo di modelli matematici per la crescita, la sopravvivenza e l’inattivazione dei microrganismi negli alimenti. È uno strumento molto importante nella valutazione e determinazione del rischio microbiologico durante la shelf life degli alimenti e per l’ottimizzazione dei processi di produzione. È altresì un valido strumento applicabile allo sviluppo di nuovi prodotti o nella riformulazione di prodotti esistenti, in particolar modo quando il produttore intenda ridurre o escludere un additivo dalla ricetta di un prodotto. Durante l’intervento saranno mostrati alcuni software di comune utilizzo e saranno valutati alcuni esempi di riformulazione dei prodotti.

Soluzioni di packaging sostenibili e garanzia della shelf life: nuovi casi studio

Matteo Colaone
Business Development Manager Italia Sealed Air

abstract

La transizione verso materiali di packaging sostenibili e progettati per il riciclo è ormai un argomento di attualità per l'intero comparto alimentare e in particolare per il settore delle carni, dove il mantenimento degli obiettivi di protezione e shelf life deve essere garantito da adeguate barriere all'ossigeno.
Nel 2021 Sealed Air ha raggiunto il proprio di obiettivo di rendere commerciali alcuni materiali progettati per la piena riciclabilità meccanica (RIC4) che possono operare sulle tradizionali tecnologie di confezionamento esistenti, come i sacchi termoretraibili e il sottovuoto skin.
Presenteremo alcuni casi studio reali che illustrano l'esperienza acquisita e le possibilità di questa sfida tecnologica.


prezzo:

0 € più Iva

in aula



la quota comprende:
  • La presenza alla giornata di studio
  • Gli atti del corso o del seminario
  • Coffee break e business lunch *
  • Attestato di partecipazione
  • Crediti formativi per i Tecnologi Alimentari

* salvo iscrizioni in modalità Web Seminar. Fino a che perdureranno le restrizioni Covid-19 il Coffee break e il business lunch non sono previsti neppure in presenza.


modalità e termini di iscrizione

L’iscrizione deve pervenire entro i due giorni precedenti la data del corso. Dopo questa scadenza, si prega di telefonare allo 02-91534731 per avere conferma di posti ancora disponibili.

All’attivazione del seminario OM invia, tramite mail, conferma di accettazione e la fattura per il pagamento della quota di partecipazione.


OM si riserva la facoltà di annullare o modificare la data di svolgimento di un corso (ad esempio per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti) entro i termini indicati per la chiusura delle iscrizioni.
Nel caso, i partecipanti saranno tempestivamente avvisati; se versata, la quota di iscrizione sarà restituita per intero.

I partecipanti possono disdire la loro partecipazione al corso entro e non oltre sette giorni lavorativi prima dell'appuntamento, dandone comunicazione scritta a OM tramite email o fax. Dopo questo termine la quota d’iscrizione dovrà essere versata per intero.


relatori



coordina la giornata


Ciampella

Amina Ciampella

Tecnologo Alimentare - Supervisor scientifica In-Formare - Presidente Commissione Ristorazione fuoricasa UNI - Presidente di Cultural Frame of Food - Past President OTALL

Tecnologa Alimentare, titolare dell'omonimo studio professionale, possiede vasta esperienza nel campo della Ristorazione fuoricasa, per le attività  prestate come Responsabile della Ristorazione scolastica di Corsico e di Genova, come esperto del Ministero della Salute, dell'Ente Italiano di Normazione (UNI), di  Slow Food.

Ha lavorato nella Cooperazione per i Paesi emergenti come esperto del Ministero Affari Esteri e di ONG italiane.

È Presidente della Commissione Ristorazione fuoricasa dell’Ente Italiano di Normazione (UNI), e dell’Associazione Cultural Frame of Food (CFF).
Past president dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Lombardia e Liguria.


contatti

Per informazioni e iscrizioni ai corsi “In-Formare, la qualità del cibo a convegno”:
segreteria@ominrete.it