28

Marzo
2024

seminario

Alimenti biologici: novità normative su produzione, commercializzazione e certificazione

Cos'è cambiato dal 1° gennaio 2022?


Web seminar on-demand. Da seguire in differita. Durata: 4 ore

Dal 1° gennaio 2022 la disciplina comunitaria e nazionale sui prodotti bio è stata oggetto di radicali cambiamenti incidenti su:

  • identificazione e riconoscimento dell’alimento biologico e sua composizione
  • etichettatura
  • sistema di certificazione
  • norme per lo svolgimento dei controlli di laboratorio.

A livello nazionale, sono stati adottati due provvedimenti volti all’adeguamento delle disposizioni vigenti in Italia sui controlli ufficiali e altre attività ufficiali alla normativa comunitaria armonizzata di cui ai Regolamenti UE 2018/848 e 2017/625.
Con il Decreto legislativo 6 ottobre 2023, n. 148 e il Decreto Ministeriale 12 ottobre 2023 sono stati disciplinati i nuovi istituti della controperizia e della controversia e previste norme specifiche per lo svolgimento dei controlli di laboratorio per la ricerca di sostanze non ammesse nel biologico.
Il corso ha l’obiettivo di analizzare i cambiamenti apportati dalla nuova normativa e le conseguenze pratiche sull’attività degli organismi di controllo e degli operatori e prevede un focus relativo ai finanziamenti per le aziende certificate, e il suo effetto incentivante al fine di rispondere alla richiesta di alimenti bio dei consumatori.

iscriviti al seminario
rivolto a:

Responsabili e operatori della Produzione, assicurazione e controllo Qualità, R&S delle aziende alimentari - Ufficio legale e Regolatorio - Responsabili di laboratorio - Consulenti sui temi della sicurezza alimentare - Tecnologi Alimentari - GDO "Comunicazione per i Tecnologi Alimentari: il seminario è accreditato presso il Consiglio dell'Ordine Nazionale e rilascia 4 crediti formativi agli iscritti all'Albo".


interventi


28

Marzo
2024


mattina

Riconoscimento sul mercato e composizione degli alimenti biologici. Panorama normativo comunitario e nazionale di riferimento

Cristina La Corte
Avvocato - Studio Legale Avv. Gaetano Forte

abstract

Con il Regolamento UE 848/2018, applicabile nell’UE dal 1° gennaio 2022, è stata avviata una capillare rivisitazione della legislazione sugli alimenti biologici con l’introduzione di importanti novità e il rafforzamento di principi già acquisiti in materia di composizione e presentazione di tali prodotti. La disciplina sul biologico è sempre più integrata con quella in materia di informazioni sugli alimenti ai consumatori e controlli ufficiali mantenendo comunque la sua natura di lex specialis.
Sul versante etichettatura il D.M. 20 maggio 2022 ha allineato la disciplina nazionale a quella comunitaria armonizzata. Il prodotto biologico si caratterizza e distingue sul mercato per una serie di indicazioni e informazioni obbligatorie, tra le quali il logo UE è senza dubbio la principale ai fini dell’immediato riconoscimento del prodotto sul mercato da parte del consumatore.
Con il D.lgs. 148/2023 sono stati disciplinati, nell’ambito dei controlli ufficiali nel settore del bio, i nuovi istituti della controperizia e della controversia.
L’intervento mira a fornire un quadro generale del panorama legislativo relativo alla produzione e commercializzazione di alimenti biologici, delineando l’ambito di applicazione della disciplina, definendo i requisiti necessari per potere apporre l’Eurofoglia in etichetta e illustrando le principalità novità e possibilità offerte dalle più recenti norme comunitarie e nazionali.

Sistema di controllo del biologico: principali novità introdotte dal D.Lgs. 6 ottobre 2023, n. 148 e il D.M. 12 ottobre 2023

Alessandro Pulga
Client and Sales Manager - Responsabile Attività Internazionali Bioagricert

abstract

Passati quasi due anni dall’entra in vigore Regolamento UE n. 2018/848, il MASAF ha aggiornato le disposizioni applicative nazionali con il D.Lgs. 6 ottobre 2023 n. 148 che abroga il precedente Decreto legislativo del 23 febbraio 2018, n. 20.
Le disposizioni applicative sono state poi completate con il D.M. n. 567753 del 12 ottobre 2023 che regola lo svolgimento dei controlli di laboratorio nell’ambito dei controlli ufficiali volti alla verifica di conformità al Regolamento UE 2018/848.
Il legislatore nazionale si è giustamente preoccupato di adeguare l’assetto normativo del settore alle disposizioni del Regolamento UE 2017/625, relativo ai controlli ufficiali e alle altre attività ufficiali effettuati per garantire l’applicazione della legislazione sugli alimenti e sui mangimi, delle norme sulla salute e sul benessere degli animali, sulla sanità delle piante nonché sui prodotti fitosanitari.

Quali sono gli effetti pratici e le principali novità per gli operatori, gli organismi di controllo e i vantaggi per il mercato e i consumatori?
Quali saranno le evoluzioni e il futuro del D.M. n. 309/2011 ancora in vigore che, a differenza di quanto accade negli altri Paesi Membri, costringe gli organismi di controllo e gli operatori italiani a declassare i prodotti biologici anche nei casi di contaminazioni accidentali e tecnicamente inevitabili superiori al limite critico di 0,01 mg/kg?

L’intervento intende approfondire e dettagliare le conseguenze pratiche generate dal nuovo quadro normativo europeo e nazionale sull’attività degli organismi di controllo e degli operatori.


pomeriggio

I finanziamenti e le opportunità nel settore biologico

Francesco Beldì
Consulente per la certificazione biologica e per l'accesso ai finanziamenti PSR

abstract

Il settore del biologico ha sempre offerto diverse opportunità per gli operatori alimentari, sia in termini di richieste di mercato sia di finanziamenti per le imprese.
L’intervento intende fornire un approfondimento proprio sui finanziamenti e le opportunità di sostegno per le aziende della filiera, sia individualmente sia come gruppi, che sono previsti da alcuni strumenti di politica agricola, in particolare dal PSP (Piano Strategico per la PAC 2023-2027) che viene declinato nelle Regioni attraverso il Complemento di programmazione per lo Sviluppo Rurale (CSR).
L’accesso a questo tipo di risorse presuppone il soddisfacimento di diversi requisiti che le aziende devono possedere e che saranno illustrati durante la relazione.


prezzo:

190 € più Iva

modalità e-learning


PREZZO SPECIALE DI 210 € + IVA PER CHI SI ISCRIVE ENTRO IL 13/03 COMPRESO

la quota comprende:
  • La presenza alla giornata di studio
  • Gli atti del corso o del seminario
  • Coffee break e business lunch *
  • Attestato di partecipazione
  • Crediti formativi per i Tecnologi Alimentari

* salvo iscrizioni in modalità Web Seminar. In caso di restrizioni sanitarie imposte dalle autorità competenti il coffee break e il business lunch non saranno serviti neppure in presenza.


modalità e termini di iscrizione

L’iscrizione deve pervenire entro i due giorni precedenti la data del seminario. Dopo questa scadenza, si prega di telefonare allo 02 23170963 per avere conferma di posti ancora disponibili.

All’attivazione del seminario OM invia, tramite mail, conferma di accettazione e la fattura per il pagamento della quota di partecipazione.


OM si riserva la facoltà di annullare o modificare la data di svolgimento di un seminario (ad esempio per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti) entro i termini indicati per la chiusura delle iscrizioni.
Nel caso, i partecipanti saranno tempestivamente avvisati; se versata, la quota di iscrizione sarà restituita per intero.

I partecipanti possono disdire la loro partecipazione al seminario entro e non oltre sette giorni lavorativi prima dell'appuntamento, dandone comunicazione scritta a OM tramite email o fax. Dopo questo termine la quota d’iscrizione dovrà essere versata per intero.


relatori



coordina la giornata


La Corte

Cristina La Corte

Avvocato - Studio Legale Avv. Gaetano Forte

Avvocato iscritta all’Ordine di Ferrara, ha partecipato in qualità di docente a numerosi corsi convegni e seminari sulle tematiche della sicurezza alimentare, etichettatura presentazione e pubblicità degli alimenti, allergeni, made in Italy, nutritional and health claims, la tutela dei prodotti D.O.P. I.G.P. e da agricoltura biologica, nonché sulle responsabilità (civili, penali ed amministrative) degli operatori della filiera.

Coautrice nella realizzazione della pubblicazione “Etichettatura presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari - legislazione, commenti e casi pratici” (EPC LIBRI, gennaio 2009) collabora in maniera ormai continuativa con diverse riviste di settore.

Dal 2004 fa parte dell’equipe di lavoro dello Studio Legale Forte di Ferrara. Lo Studio si occupa principalmente dell’assistenza dei legali rappresentanti delle aziende e dell’azienda stessa nelle ipotesi di responsabilità ex D.lvo 231/2001, diritto penale d'impresa, gestione del contenzioso civile e amministrativo, problematiche connesse ai diritti di proprietà intellettuale, diritto commerciale e contrattualistica, consulenza legale in diritto agro alimentare e diritto ambientale, interpretazione ed applicazione del diritto comunitario.


contatti

Per informazioni e iscrizioni ai corsi “in_formare, la qualità del cibo a convegno”:
segreteria@ominrete.it